Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

SIIQ Società di investimento immobiliare quotata - Storia

SIIQ - Società di investimento immobiliare quotata
In Italia la regolamentazione sulle SIIQ risale al 2007, mentre i Reit, che sono l’equivalente delle SIIQ italiane, sono stati introdotti negli Usa e in Olanda già negli anni sessanta, per trovare definitiva diffusione dopo gli anni novanta. Il principio alla base del veicolo è evitare la doppia imposizione, lasciando al percettore finale del reddito tale onere. Infatti i Reit fondamentalmente si basano sul principio della neutralità fiscale del veicolo a fronte dell’obbligo all’investimento immobiliare e alla distribuzione di un’elevata percentuale (80/90%) dell’utile d’esercizio. In Francia nel 2003 sono state introdotte le Sociétés d’Investissement Immobiliers Cotées (SIIC), tale è stato il loro successo che in tre anni la loro capitalizzazione di borsa ha superato i 30 miliardi di euro.
 
Differenza con i fondi immobiliari
Le SIIQ si differenziano dai fondi di investimento immobiliare italiani per diversi aspetti. Non essendo Oicr, non devono sottostare ai controlli previsti a tutela del pubblico risparmio; non sono inoltre previste limitazioni all’utilizzo del debito. Nelle SIIQ la governance è la stessa delle società per azioni, con la nomina diretta degli amministratori da parte degli investitori; mentre per i fondi immobiliari i quotisti delegano alla Sgr la gestione del fondo. Infine, alle SIIQ è di fatto preclusa la possibilità di svolgere attività di sviluppo a causa dei limiti minimi di patrimonio immobiliare a reddito.
 
Nuovo assetto in seguito alla legge 164/2014
Nel Decreto Legge 133 del 12 settembre 2014, c.d. Sblocca Italia, entrato in vigore il 13 settembre 2014 e convertito con Legge 164 dell’11 novembre 2014 pubblicata in G.U. in pari data ed entrata in vigore il 12 novembre 2014 (DL o Sblocca Italia), il Legislatore ha introdotto significative novità in ambito immobiliare, andando anche in parte a modificare la disciplina delle SIIQ (art. 20 DL), al fine di renderne maggiormente appetibile l’utilizzo, e di presentare SIIQ e Fondi di Investimento Immobiliare come due strumenti in grado di essere maggiormente fluidi e intercambiabili.
 

News Dal Mondo

Foppapedretti